Archivi tag: Approvazione degli altri

EFT e il tergiversare

Maria Antonietta Rossi

marifigliadellaterra@gmail.com

 

 

L’argomento che ho scelto di trattare oggi è il tergiversare. A volte può accadere di provare il desiderio di essere diversi da come si è, si vorrebbero fare delle cose, si vorrebbero raggiungere degli obiettivi ma c’è qualcosa che blocca. 

EFT e il ripetersi degli stessi “errori” (audio in 432 hz)

di Danilo B. Ratti

(Per prenotare sedute individuali: cell. 340.2816049facebook.com/danilorattiformazione)

Quante volte ripetiamo gli stessi “errori“? Le stesse situazioni? Lo stesso tipo di rapporti? Quante volte ci siamo trovati a dire “ancora??” oppure “basta!!”…vorremo cambiare ma tutto (o quasi) si ripete, uguale o simile.

Anche se evolviamo e cambiamo, a volte qualcosa si ripete e spesso non è cosi roseo. Al posto di giudicare questa cosa, come per consuetudine della forma mentis comune, ricorda che in realtà non esistono “errori” ma insegnamenti (l’etimologia di errore viene da “errare, andare, vagabondare senza precisa meta o fine” o anche  “allontanarsi dalla veritá”).

Infatti quando qualcosa si ripete, magari con altre persone e situazioni, ma con dinamiche che giá conosci, ti fa vedere che c’è ancora qualcosa da trasformare e da comprendere: EFT è un ottimo strumento per aiutarti a farlo!

Ricorda che come crei questo ripetersi, crei anche il cambiamento: tutto parte da te. Quindi… clicca play sull’audio qui sotto e cominciamo a picchiettare insieme per scardinare le vecchie dinamiche!!

[questo audio è stato convertito in 432 hertz, la “frequenza divina”]

EFT, la Natura e la Libertá di Scelta (audio in 432 hz)

di Danilo B. Ratti

facebook.com/danilob.ratti  – ratti.danilo@yahoo.it

La Scelta viene da noi effettuata (quasi) ogni istante nella nostra vita. Scegliamo dove dirigerci nella vita e nelle situazioni, che direzioni prendere, come e dove stare, perchè, come, con chi. Troppo spesso peró la Scelta è operata da automatismi, o a livello sub-cosciente (sull’onda di memorie, traumi, esperienze, etc), o basata sulla paura, su proiezioni fittizie, su fantasie. Di fatto, non scegliamo in piena consapevolezza e nemmeno nel (famoso) Qui e Ora.

Ci aggiungiamo anche che la vita urbana in ambienti artificiali antropici (intesa quella non “in” un ambiente della Natura) mantiene il sistema cerebrale (quindi il corpo e la Coscienza) costantemente in un sottile stato di allerta e stress, dovuto ai rumori di macchine (che pochi decenni fa nemmeno esistevano), spazi artificiali con forme non presenti in natura, esposizione a sostanze chimiche, poca luce solare, inquinanti luminosi e sonori, limiti fisici alla libera espressione del movimento corporeo innato, alimentazione ricca di elementi sintetici, etc… sicuramente tutto ció non é molto di aiuto per essere centrati e Scegliere consapevolmente.

Ma…. tutto ció appena descritto é comunque all’ esterno, é fuori da te: ricorda che invece tutto parte da te, da dentro. Tu sei un Creatore. Dove va la tua Attenzione, va l’energia e la manifestazione. Quindi, piú sei consapevole e piú sei libero e… di conseguenza piú scegli in modo consapevole e in sintonia con te stesso, i tuoi veri bisogni e le tue vere aspirazioni, e piú vivi la vita che vuoi.

Oltre ad invitarti ad uscire dalla urbe piú spesso che puoi, per andare nella Natura, fonte universale di pace e salute, in questo audio ti accompagneró con una sessione di EFT che mi auguro ti aiuti maggiormente ad essere piú consapevole e… libero/a!

Quindi..clicca play sull’audio qui sotto e cominciamo a picchiettare insieme!

[questo audio MP3 è stato convertito in 432 hertz, la “frequenza divina”]

EFT per la prova costume

di Virna Trivellato

eft-veneto.blogspot.com    virna.trivellato@yahoo.com

Avvicinandosi sempre di più la prova costume alcune, ma anche alcuni di noi possono trovarsi a fare i conti con un senso di inadeguatezza, con la paura del giudizio degli altri, con il disamore per il corpo, in questo primo giro dedicato alla prova costume ho voluto provare a metterci un pò di ironia con l’intento di strapparvi un sorriso, anche se pensate di essere “troppo” per la prova costume.