3 pensieri su “EFT e stanchezza

  1. enrico

    Marta mi piace molto il tuo modo di applicare eft che è più un sentire che un dire tutto questo da più spontaneità alla pratica senza sentirsi particolarmente legati alla tecnica lasciando libera la creatività.

    Rispondi
  2. Elena

    Grazie Marta! Mi sento alleggerita! E se invece della stanchezza ci fosse dolore? Dovrei pensare a ciò che mi causa dolore, cioè al motivo esistenziale per cui ho mal di schiena, ad esempio, o non serve saperlo, ed il dolore si alleggerisce lo stesso?

    Rispondi
    1. Marta Brivitello Autore articolo

      Ciao Elena, mi fa piacere che ti senti alleggerita! riguardo al dolore ci sono diverse strategie, sicuramente attivare i punti di EFT e focalizzarti sulla zona dolorante già può produrre un miglioramento. Poi puoi indagare chiedendoti: ‘quando ho sentito per la prima volta questo dolore? che momento era della mia vita? era successo qualcosa in particolare?’ oppure un’altra strategia è ‘in che momento sento di più questo dolore, svolgendo quali attività?’ oppure ‘cosa non mi permette di fare questo dolore?’… osserva ciò che emerge e… continua con L’EFT! un abbraccio, Marta

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *